KONI
fsd
Video - Eventi
Torna al sito Weiss

Cos'è la tecnologia FSD?

FSD è l’acronimo di “Frequency Selective Damping” ovvero smorzamento selettivo in funzione della frequenza.
Durante un chilometro di strada un ammortizzatore si muove in estensione e compressione migliaia di volte.
Se consideriamo un secondo di questo chilometro e il numero di volte (cicli) che l’ammortizzatore si muove, abbiamo definito la frequenza (Hertz) operativa.

Strada Piana Strada Sconnessa

Per controllare il rollio di un’auto che entra in curva, l’ammortizzatore non ha che pochi cicli a disposizione e lavora quindi a bassa frequenza.
Su terreno sconnesso, anche a basse velocità di percorrenza, si generano moltissimi cicli con corsa corta; l’ammortizzatore lavora ad alta frequenza.

Ecco perchè la frequenza di lavoro dell’ammortizzatore può essere utilizzata per controllare sia il comfort di marcia che la tenuta di strada.
Un buon handling si ottiene controllando le oscillazioni del corpo vettura che si muove a frequenze intorno ad 1Hz.
Per controllare gli impatti derivanti dalle asperità della strada bisogna lavorare sulle frequenze delle masse non sospese (le ruote) che arrivano fino a 10Hz.

Superfici stradali

Superfici stradali diverse trasmettono sollecitazioni diverse alle masse non sospese (ruote); queste sollecitazioni hanno corse e frequenze di diversa entità.
Tipicamente una strada piana genera input di bassa frequenza, mentre una strada sconnessa genera input di frequenza più alta.

Non solo il diverso tipo di superficie, ma anche diversi tipi di strade (città, misto, autostrada) generano imput diversi nella sospensione di un veicolo e corrispondono quindi a diverse esigenze di comfort e tenuta di strada.

L’ammortizzatore KONI FSD è in grado di adattarsi a tutte queste situazioni generando, istante per istante, la frenatura più appropriata per la miglior prestazione di tenuta di strada (sicurezza) ed il miglior comfort.

Ciò è possibile per la capacità di adattamento istantanea della taratura alle diverse frequenze, come indicato nel grafico qui sotto.

Grafico


Vediamo chiaramente che la taratura in estensione non dipende solamente dalla velocità di movimento dello stelo all’interno del cilindro di lavoro, bensì la taratura stessa varia in funzione della frequenza.
La frenatura, infatti, risulta massima alle basse frequenze (per il massim delle prestazioni) e si abbassa progressivamente all’aumentare della frequenza stessa per garantire il massimo del comfort.

Un po' di teoria

In un ammortizzatore tradizionale, il moto alternativo del pistone attraverso l’olio idraulico genera la resistenza necessaria (smorzamento) a controllare i movimenti della sospensione.

Quanta resistenza (forza) viene generata per ogni singolo movimento è determinato dalle valvole interne che controllano il flusso dell’olio.
A seconda delle sollecitazioni ricevute dalla strada, le valvole si aprono e si chiudono reagendo agli ostacoli e controllando il rollio del veicolo.

Tutti gli ammortizzatori fanno questo, ma l’ammortizzatore KONI FSD grazie ad una speciale valvola aggiuntiva che risponde in base alla frequenza della sospensione, permette di controllare il comfort e la tenuta di strada in modo indipendente rispetto agli ammortizzatori convenzionali.

Un po' di teoria


Grafico La tecnologia FSD si basa sul controllo del flusso di olio idraulico in funzione della frequenza. Questo è possibile grazie ad una valvola aggiuntiva che entra in funzione, progressivamente, all’aumentare della frequenza della sospensione ed apre l’accesso ad un secondo flusso di olio idraulico.

Quando la valvola FSD è sottoposta a basse frequenze, la frenatura è determinata dal flusso principale (1) e rimane la più alta possibile per ottenere la miglior prestazione di tenuta di strada.

Quando le alte frequenze sollecitano la valvola FSD, questa lascia accesso ad un flusso parallelo (2) di olio idraulico che diminuicse la taratura dell’ammortizzatore.

Nelle figure in basso vediamo la valvola FSD nella condizione di bassa frequenza (1 Hz) dove non è possibile il passagio del flusso parallelo e nella condizione di alta frequenza (10 Hz) dove è evidenziato il flusso di olio aggiuntivo che diminuisce lo smorzamento.

01hz 10hz

Idraulica Pura


Un aspetto di fondamentale importanza è che la tecnologia FSD, sebbene praticamente superiore alle sospensioni elettroniche, non ha alcun bisogno di elettronica, sensori, centraline, cablaggi ecc.
Il montaggio quindi è facile come per qualsiasi altro ammortizzatore.
Ancora una volta KONI offre il massimo della tecnologia e delle prestazioni al miglior prezzo e con il massimo della praticità.



Copyright © Weiss S.p.A. e Koni 2007